Farmaceutica

Leader nello sviluppo di solutioni ipertoniche biocompatibili per la dialisi peritoneale
kidneys

Dispositivi Medici

Leader nel design e sviluppo di nuovi dispositivi e tecniche di monitoraggio per il miglioramento della qualità della vita dei pazienti in dialisi

Chi Siamo

CoreQuest Sagl, costituita nel 2008, è una società farmaceutica impegnata nella ricerca e nello sviluppo di prodotti farmaceutici e dispositivi medici in ambito nefrologico e chirurgico.

La Nostra Strategia è quella di sviluppare una struttura che minimizzi i costi infrastrutturali e massimizzi l’accesso alla conoscenza scientifica e alla ricerca in campo biomedico. Tutte le fasi ideative vengono portate avanti all’interno della CoreQuest (identificazione di nuovi bersagli terapeutici, farmacologia preclinica, ingegnerizzazione, prototipazione etc), mentre quelle di supporto allo sviluppo industriale precompetitivo sono realizzate attraverso accordi commerciali con società di servizi specializzate nei settori interessati.

Il nostro management possiede una maturata esperienza in tutte le aree della ricerca e dello sviluppo di prodotti farmaceutici e dei dispositivi medici.

Il nostro obiettivo è quello di sviluppare programmi di ricerca fino ad una fase di sviluppo industriale precompetitivo, che ci permetta di stabilire accordi commerciali (licenza, cosviluppo, cessione, etc.) con aziende operanti nel settore della farmaceutica e della strumentazione biomedicale.

I nostri programmi

Il nostro programma più avanzato riguarda il trattamento dell’insufficienza renale cronica terminale, una grave condizione clinica caratterizzata dalla perdita permanente della funzione renale.
A tale proposito, abbiamo sviluppato una serie di nuove soluzioni ipertoniche per la dialisi peritoneale, una modalità di trattamento renale sostitutivo finalizzata alla rimozione dell’acqua e dei prodotti di scarto del metabolismo in pazienti che perdono la funzione renale.

Ad integrazione di questo programma di R&D e in collaborazione con il team di ricerca dell’ing. Diego Barrettino della SUPSI di Manno, stiamo sviluppando un bioimpedenziometro a multifrequenza in grado di monitorare l’edema polmonare e l’ipervolemia nel paziente nefrologico in dialisi.Le nostre soluzioni ipertoniche sono molto più biocompatibili di quelle esistenti e sono le prime in assoluto ad essere caratterizzate, oltre che da un’azione osmolare e da una ridotta tossicità peritoneale, da un’azione terapeutica nei riguardi di quelle patologie comunemente associate alla perdita della funzione renale (diabete mellito, sindrome metabolica, insufficienza cardiovascolare).

L’uso e la composizione delle nostre soluzioni ipertoniche sono coperti da diversi brevetti concessi nei maggiori territori nel mondo.

Infatti, a causa delle elevate quantità di glucosio instillate quotidianamente in peritoneo, la vita dialitica del paziente in dialisi peritoneale è non solo di breve durata, ma anche costellata di gravi complicazioni cardiovascolari, infettive, dismetaboliche, etc.
Quanto descritto viene significativamente amplificato se il paziente è affetto da malattia diabetica, che, come accennato sopra, rappresenta una delle maggiori cause di perdita della funzione renale.
Il nostro obiettivo quindi è quello di sviluppare soluzioni a basso tenore di glucosio in associazione ad ingredienti osmo-metabolici in grado di mitigare gli effetti nefasti del glucosio, in particolare nei pazienti diabetici.

Un altro programma vicino all’esperienza maturata nell’ambito delle soluzioni ipertoniche per la dialisi peritoneale riguarda lo sviluppo di soluzioni di lavaggio chirurgico ad azione osmolare per la prevenzione delle aderenze post-chirurgiche. Infatti, un numero elevato di tali aderenze a seguito di interventi chirurgici in laparotomia e in laparoscopia è associato ad importanti patologie fra cui dolore addomino-pelvico cronico, infertilità secondaria, occlusione intestinale, etc.